guado al tasso (li)

stato attuale
fotoinserimento
stato attuale
fotoinserimento
stato attuale
fotoinserimento
stato attuale
fotoinserimento

“.....Vicino ci sarà la cantina del vino con le finestre a settentrione; se le avesse da un’altra parte, dove potrebbe venir riscaldata dal sole, il vino di quella cantina, disfatto dal caldo, perderebbe la sua forza....”: così precisava Vitruvio nel libro VI del De Architettura, descrivendo le caratteristiche dell’antica abitazione rurale. La citazione vitruviana, oltre a ricordarci come la cantina sia parte costitutiva della struttura insediativa rurale tradizionale (una delle figure connotative del bel paesaggio agrario storico italiano) ci fornisce il pretesto per sottolineare come la corretta progettazione di questo tipo di locale, oggi come nel passato, non possa prescindere dalla verifica di specifici parametri ambientali e tecnico-costruttivi, necessari per consentire l’adeguata conservazione di un prodotto delicato come il vino, elemento vivo e pertanto facilmente soggetto nel tempo ad alterazioni o danneggiamenti. Quando poi la cantina, da spazio architettonico integrato e da locale a carattere prevalentemente monofunzionale destinato alla conservazione e alla maturazione del vino, passa ad assumere anche il ruolo di figura iconica e di opera di rappresentanza, altri criteri ed elementi di valutazione intervengono ad orientare con decisione le scelte progettuali. Questa cantina si colloca in un'area in cui la pianura, con le sue distese di vigneti che si prolungano fino all'Aurelia e quindi alla pineta e poi al mare, lascia spazio a un lieve piano inclinato che porta lentamente verso le colline retrostanti. Tutta la zona circostante è ricca di dossi e zone leggermente sopraelevate ad andamento gibboso. Il progetto di ampliamento è teso alla conservazione totale dei manufatti esistenti al fine di preservare e rispettare gli investimenti recenti affrontati dall'azienda, mantenendo e potenziando il ciclo produttivo attuale. L'idea mira a ridurre al massimo l'impatto visivo del manufatto esistente e di progetto da tutti i punti di osservazione. Con questi presupposti il terreno scavato per la costruzione dei nuovi edifici e la conformazione naturale del sito permettono di nascondere i nuovi e gli esistenti corpi di fabbrica al di là del ricarico di terreno. L'impianto distributivo tiene conto di tutto quanto basta per rispondere alle necessità dettate dal ciclo produttivo, di stoccaggio e di trasferimento dei prodotti finiti, ma circoscritta all'interno di un lieve declivio di terreno che, pur se artificiale, con l'inerbimento a macchia mediterranea, risulterà come elemento originario di questo luogo. Percettivamente, risalendo dalla strada statale lungo la vicinale, la nuova cantina scomparirà lasciando spazio al filare di pini marittimi ed alla villa padronale. I nuovi locali destinati a conferimento uve, vinificazione, imbottigliamento e stoccaggio bottiglie sono realizzati su due livelli. L'attuale edificio, destinato a vinificazione, manterrà la destinazione d'uso con la specifica funzione di contenere esclusivamente i prodotti di punta dell'intera produzione con idonea area di conferimento uve e razionalizzazione del ciclo di vinificazione stesso. La tettoia esistente a copertura dell'attuale conferimento uve verrà demolita per far posto ad un'altra quale prosecuzione naturale del tetto a due falde dell'edificio attiguo con altezza di gronda ridotta rispetto all'attuale per ridurne l'impatto visivo. L'unico elemento di visita è un percorso in quota, che partendo dall'edificio padronale, è tangente la cantina da est ad ovest con andamento costante e leggera sopraelevazione per superare la viabilità esistente e si conclude con una vista a 360° sul paesaggio circostante.

committente
antinori società agricola
progettisti
fiorenzo valbonesi
collaboratori
giovanni pulelli
prestazioni

progettazione architettonica (preliminare) - non realizzata

anno progettazione
2010
anno ultimazione
2016
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
Realizzazione e gestione tecnica del sito a cura di
iprov.com Iprov.com
Grafica, design e comunicazione
cosmobile.net Cosmobile.net
Sviluppo e gestione dati